Wake up, Daisy!

Sfogliavamo margherite stesi sul prato dietro casa sua.

Immagine
[PH from Web]

Ad un tratto mi prese per mano e intrecciò le sue dita alle mie, dopodiché si schiarì la gola. Era il preludio di un discorso che mi avrebbe cambiata radicalmente.
Ormai la parte più vera di me stava emergendo e con lei, giorno dopo giorno, cominciarono a far capolino tutte le mie insicurezze. Non avrei mai creduto che un ragazzo potesse avere un animo così profondo. Non potevo neppure immaginare che fosse così protettivo nei miei confronti. Da subito si dimostrò pronto ad aiutarmi ad affrontare i miei problemi, regalandomi tutto se stesso.
– “Sai qual è il tuo più grande difetto? Ti nascondi dietro alle cose che sai fare e sei certa che ti vengano bene. Ti nascondi dietro all’abitudine, dalla quale trai certezze privandoti però dell’avvenire. Odi i cambiamenti… odi ancor di più gli imprevisti, che ti mandano in paranoia. Sai cos’è? Ti sei costruita il tuo piccolo mondo perfetto fatto di noiosa routine.”
– “Tu giudichi, ma non sai…” risposi, cercando di rimanere sulle mie. Mi sentii punta nel vivo. Lui colse il mio disappunto ma continuò imperterrito.
– “Ma non ti devi preoccupare del futuro, prova a credere in ciò che desideri e lascia che ti venga in contro. Anzi, potresti fare di meglio. Prova ad andargli incontro tu… prova ad assumere un atteggiamento propositivo, ad avere più fiducia…”

<<Fai vedere al tuo sogno che veramente ci tieni a incontrarlo, senza pretendere che lui faccia tutta la strada da solo per arrivare fino a te, poi le cose accadono. I sogni hanno bisogno di sapere che siamo coraggiosi.>> (Fabio Volo)

 – “Per te è facile parlare” dissi sommessamente.
– “Non spetta di certo a me dirti ciò che devi fare, tutto quello che posso fare è darti un consiglio con il cuore… Sto imparando a conoscerti e, fidati, detesto vederti impassibile e permettere che tutto ti scorra addosso… non puoi lasciarti sfuggire il momento più intenso della tua vita…”
– “Mi manca l’energia per uscire dal mio guscio… hai ragione, sai? È vero, vivo in un mondo mio  fatto di illusioni e panna montata, sogni e zucchero filato, ma non riesco a mollare il tepore della mia immaginazione… anche volendo sforzarmi, non riuscirei mai a farcela…”
– “Di questo non ti devi preoccupare. Prova ad alzarti! Prova a metterti in piedi, nel caso in cui le tue forze non fossero sufficienti, sappi che ci sono io pronto a tenderti la mano. Ti proteggo io!” mi sorrise teneramente e le fossette sulle sue guance mi distrassero per un secondo.
– “Apprezzo le tue parole e l’attenzione che mi stai dedicando” gli dissi, “ma non potrai mai proteggermi dai ricordi e dalle sofferenze del passato.”
– “E’ vero, ciò che è stato non lo si può cambiare, ma il futuro è alle porte… domani è già qui e non credo che tu voglia avere altri rimpianti. Un giorno, quando ti guarderai indietro potrai essere orgogliosa delle tue scelte. Un giorno capirai che tutto questo vale davvero la pena… ma non puoi correre il rischio di rendertene conto troppo tardi per poter cambiare tutto. Ora è tempo di prendere in mano la tua vita e darci dentro. Metticela tutta e non aver paura di cadere: io sarò al tuo fianco. D’ora in poi ci sarò io con te.”
Senza rendermene conto gli occhi si colmarono di lacrime per l’emozione. Seguì un momento di silenzio, poi mi strinse a sé.
– “Tu sei più forte di quanto credi..”
Lo guardai incredula.
– “Spiegami, perchè sarei forte?” gli chiesi.
– “E’ semplice: tu cadi tutte le notti, ma alla mattina ti rialzi sempre.

Francesca

Annunci

Un pensiero su “Wake up, Daisy!

  1. ♡ Quanta positività mi danno queste parole…avere un ruolo da protagonisti nella propria vita,sapendo cogliere le cose belle e soprattutto affrontando i momenti difficili…cheavventura fantastica..notte Fra :*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...