MIRABILIA @ Parco Foundation, Casier – 20 settembre 2014

Come vi avevo anticipato nel post precedente,
sabato scorso ho partecipato all’inaugurazione della mostra “MIRABILIA“, a Casier (TV) – visitabile fino al 5 ottobre.

Fotor_141163985920959[1]

Mirabilia Urbis: guide alle meraviglie di una città, coloro che mostrano e consentono l’esperienza delle cose belle e inconsuete di un luogo.
La chiave di MIRABILIA è l’idea di esperire qualcosa di inconsueto.
La MERAVIGLIA è un concetto legato allo stupore ed è uno stato d’animo di cui si riveste l’uomo tutte le volte che inciampa in cose grandi, insolite, magnifiche e visionarie.

Le 4 artiste, FRANCESCA DE PIERI, CRISTINA GORI, ROSSELLA PAVAN e SABRINA NOTTURNO, propongono una riflessione personale, risultato della loro poetica, filtrata da uno sguardo personalissimo sulla realtà.
Le opere esposte in “MIRABILIA” vanno dunque a comporre un corollario di mondi magnifici e fantastici, in cui le artiste ci conducono, attraverso passaggi segreti e giardini nascosti.

Separatore-1-2

Francesca De Pieri presenta MEMORY BOX

Fotor_141164270235181[1]
Scatole dei ricordi in cui sono racchiuse delle immagini di luoghi destinati a svanire,
sono “appunti permanenti di luoghi svaniti o che vivono in un fragile equilibrio”.
I MEMORY BOX racchiudono scatti di luoghi abbandonati del territorio veneto, che sono connotati dal connubio paesaggio-memoria, “come in una scatola cinese, l’uno contiene l’altra”.
De Pieri fotografa la realtà per poi scomporla in singoli pezzi e ricomporla come in un mosaico, dove – però – ogni tassello viene fissato e analizzato dall’artista.

Separatore-1-2

Cristina Gori presenta FLOW

PicsArt_1411643088039[1]

Attraverso quest’opera si instaura una riflessione sul concetto di passaggio.
L’artista parla degli elementi che fungono da ponte e raccordo tra le parti, come le sinapsi nervose, punti di apparente tangenza che permettono il fluire degli impulsi elettrici che generano in noi emozioni, meraviglia, sensazioni, idee e cultura.
Gori focalizza la propria riflessione sul mezzo: un’immagine che racchiude l’ontogenesi del concetto di ponte inteso come mezzo verso l’Altro.

Separatore-1-2

Rossella Pavan presenta SERIE FOTOGRAFICA 2013

Fotor_141164297510246[1]

Un viaggio intimista, lungo un anno – il 2013, attreverso l’universo complesso e multi sfaccettato dell’artista.
Fotografie come cartoline che racchiudono il lavoro sul proprio io, in costante mutamento nel corso del tempo.
Immagini dapprima chiare e nitide, che si fanno sempre più rarefatte e mistiche.
Cartoline che intrappolano pezzi di vita, accenni di un’esistenza che procede giorno dopo giorno.
Il percorso intrapreso dall’artista, le sue visioni diventano – quindi – una possibile interpretazione del mondo intorno a noi, e attraverso di lei vediamo il suo mondo, in una spirale di suggestioni emotive ed emozionali.

Separatore-1-2

Sabrina Notturno presenta ORO SOTTILE

Fotor_14116428022776[1]

ORO SOTTILE è contemporaneamente narrazione fantastica e simbolica esperienza.
E’ un’opera che avvolge e annulla il resto.
Grazie alla presenza di una macchina per il fumo, Notturno ricrea – con un effetto visionario – un varco, un passaggio ad un mondo altro. Il fumo, infatti, rappresenta un elemento oscurante ma al contempo svelante della realtà, in un gioco di scomparsa e apparizione.

PicsArt_1411653331024-1[1]
Per l’artista l’esistenza è un unico ed eterno percorso, in cui ogni momento è l’approdo ad una nuova dimensione, ad un luogo che ha infinite e sotterranee corrispondenze e tangenze con altre eterne ed immobili dimensioni.
Come se il fumo rappresentasse una sottilissima cortina da varcare per poter fare esperienza dell’intima meraviglia della realtà.

Fotor_141165441391719[1]

Spazio Supernova ha davvero dato vita ad una mostra emozionante e palpitante di vita.
E’ stata un’esperienza speciale, che spero con tutto il cuore di poter ripetere.

Fotor_141165512771475[1]

Fotor_14116540139825[1]

 Parco Foundation, Piazza San Pio X, Casier (TV)

Fotor_141165405521551[1]
Ringrazio le artiste, da sinistra:
Cristina Gori, Francesca De Pieri, Sabrina Notturno e Rossella Pavan
e le meravigliose ragazze fondatrici di Spazio Supernova, da sinistra:
Ilaria Beghin, Elisa Danesin e Serena Santi.

Fotor_14116539284036[1]

Fotor_14116539077754[1]
[PH EffeFrancesca © 2014 EffeFrancesca Tutti i diritti riservati]

A presto,

Francesca

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...