Profumo

Odore di ricordi, una sorta d’intimità nostalgica.

“Nulla è più memorabile di un odore. Basta sfiorare il filo teso di un profumo che i ricordi risuonano immediatamente.”
(Diane Ackerman)

Mi capita al mattino, quando dopo giorni di espresso, torno a preparare la moka.
È una specie di catarsi, un momento in cui compio quei pochi gesti con lentezza e perizia.
Apro il barattolo con la polvere di caffè e inspiro a fondo: un cucchiaino dopo l’altro, mi lascio inebriare dall’aroma che richiama ricordi lontani una vita. Immagini random che in un istante mi attraversano la mente.
7 del mattino: ti rivedo seduto al tavolo della cucina, nascosto dietro il muro delle tue scartoffie, con l’espressione corrucciata. La moka davanti a te, ormai vuota, una tazza di porcellana bianca e sotto il tovagliolo macchiato.

Ricordo il retrogusto di quel profumo allora ancora amarognolo per me, in cui rivedo te.

Ci sono sere in cui il sonno tarda ad arrivare. E mi ritrovo davanti ai fornelli a preparare un budino al cioccolato, che non mangerò. Lo faccio per rilassare i nervi.
Metto il preparato nel pentolino e un po’ alla volta verso il latte, a filo, e mescolo.
Mescolo e rimugino.
Mescolo ed ecco far capolino un ricordo lontano lontano, ma così dolce che quasi mi stringe il cuore.
Domenica mattina, un sole incredibile entra dall’abbaino e si riversa nella piccola cucina, illuminandola. Domeniche mattina di vacanza, in quella piccola mansarda in montagna. Un profumo dolce di cacao che si diffonde per casa e che sa di felicità. Ecco perché amo la cioccolata, perché per me ha il sapore del sole. Di infanzia bagnata dal sole.

“Un profumo è un gesto, una sensazione. Un profumo è la porta aperta sul meraviglioso. Una questione di pelle, di contatto, di emozione. La magia in diretta.”

Il profumo è m a g i a.
Magia celata in un abbraccio che ti stringe ma che, per qualche strana legge, ti regala un biglietto per mondi lontani.
E sei lì, a lasciarti cullare da quella fragranza che – lieve – sfiora la nuca.
Un profumo che sa di buono, di tranquillità mista a felicità.
Profumo della tua anima.
Ineffabile emozione.

A presto,

Francesca

Annunci

6 pensieri su “Profumo

  1. Ed ancora una volta le tue parole riescono a toccarmi, delicatamente, il cuore…ed io che ho una passione smodata per i profumi, che forse non te l’ho detto ma sono arte terapeuta e sto studiando il modo di realizzare quadri olfattivi…perché spesso mi ritrovo ad occhi chiusi a respirare il profumo delle cose e delle persone…che gli odori riescono ad arrivare all’anima…a riportare in vita i ricordi…e allora, ecco, Grazie ancora.

    • Ancora una volta rimango piacevolmente stupita dalla tua capacità di cogliere il vero significato delle mie parole. O meglio, delle mie emozioni. Spegnere gli occhi e accendere l’olfatto concentrandosi solo su quello mi manda in sollucchero.

      Grazie a te per aver saputo capire.

  2. Questo post così lento, così calmo, mi ha riportato alla memoria cose a cui non pensavo da tempo. Belle, certo, ma che lasciano ancora, dopo tutto questo tempo, un leggero pizzicorio agli angoli degli occhi facendoti tirare su con il naso.
    Ti ringrazio perché certi momenti, per quanto possa esserne doloroso il ricordo, non dovrebbero mai esser dimenticati.

    • Ti ringrazio per aver apprezzato questo mio post, un po’ sofferto a dirti la verità, proprio per le emozioni che alcuni ricordi rievocano, ma ai quali mi sembrava giusto rendere omaggio. In fondo, ciò che sono oggi lo devo anche a loro!
      Spero tornerai presto a trovarmi, un abbraccio 🙂
      Francesca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...