Con l e g g e r e z z a

Serate speciali, che profumano di magia.
Uscite improvvisate per destinazioni sconosciute.
E respirare quell’entusiasmo misto all’assenza di aspettativa,
in grado di rendere – inevitabilmente – meraviglioso qualunque contesto.
Siamo io e te, due anime vagabonde.
Raminghe per il mondo, alla ricerca di qualcosa che, f o r s e, custodiamo già dentro di noi.
(Quanto ancora avremo da scavare per poter ammirare le stelle?)

Parcheggiamo; cominciamo a camminare lungo un tappeto di sampietrini che sembrano farci il solletico.
– “Andiamo di qua” ti dico, nel maldestro tentativo di indicarti la strada.
– “Macchè! È di qua, che dobbiamo andare”.  Ne sei davvero convinta.
E, cavoli, avevi ragione tu!
Pochi passi e ci ritroviamo sopra un ponte.
Un vento frescolino trasporta un vago, dolcissimo, sentore di gelsomino.
La luna è una scheggia brillante, nel cielo.
Poi una luce calda, oltre le vetrate di un pub.
Ti giri rivolgendomi uno sguardo eloquente. – Sì, lo so, fosse stato per il mio inesistente senso dell’orientamento, ci saremmo ritrovate sulla Luna, insieme ad Astolfo.

Al di là di quelle vetrate, ci attendeva una preziosa serata.
Ore leggere e spensierate, così morbide da accarezzare l’anima.
Ci siamo ritrovate a parlare fino a mezzanotte. Fiumi in piena di parole,
condividendo una fetta di crostata alla crema e una tazza di caffè.

temp(36).jpeg

Che, agli occhi di uno spettatore esterno – a ben osservare la scena –
c’è da rimanere i n c r e d u l i.
Una colazione serale, una coccola semplice, senza pretese, per due cuori sensibili.
Davvero siamo io e te, quelle? Se è davvero così, ti prego, non fermiamoci mai.
Non smettiamo questo culto della pazienza,
l’amore infinito per la comunicazione e la volontà di reciproca comprensione.

“Con leggerezza, bimba, con leggerezza. Impara a fare ogni cosa con leggerezza. […] Sì, usa la leggerezza nel sentire, anche quando il sentire è profondo. Con leggerezza lascia che le cose accadano, e con leggerezza affrontale.”

(Aldous Huxley, L’isola)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...